Follow by Email

15/10/14

nota sull'inevitabilità della violenza.

Vale forse la pena ricordare che esiste un limite alla possibilità degli esseri umani di comunicare, oltre il quale non c'è che la violenza. E' possibile "accordarsi" sull'uno o l'altro genere di violenza (demandata alle autorità, esercitata in prima persona o tramite cugino nerboruto, convertita in passività aggressiva, violenza verbale, violenza psicologica...) ma non sfuggire a questo dato fondamentale. Ovviamente, è possibile lavorare su se stessi per rendersi capaci di interagire con il maggior numero di esseri umani possibile, per diventare "persone migliori", più comprensive, in grado di accettare tutto e tutti. Portato agli estremi questo atteggiamento coincide con la violenza a se stessi.

Nessun commento:

Posta un commento